Freccia Vallone a Rebellin Strepitoso terzo successo

Il corridore italiano regola Schleck, Cunego ed Evans nell'ultimo terribile chilometro della mitica corsa belga. Rompe il digiuno azzurro, raggiunge Merckx e Argentin e rilancia: "Voglio anche la Liegi"

Huy - Come Merckx e Argentin. Davide Rebellin, splendido 37enne che va per i 38 (a luglio), incanta sul muro di Huy. Per la terza volta dopo il 2004 e il 2007. Segue Cadel Evans e il più giovane dei fratelli Schleck, Andy. Li passa netto ai 200 metri dall'arrivo, dopo la "esse" più temibile nell'ultimo dente verso il traguardo.

Volata in salita Il veneto della Diquigiovanni infila un'altra marcia rispetto agli altri e va a vincere per distacco, d'agilità. Qualche metro al lussemburghese Schleck e qualche altro a Damiano Cunego che nel momento decisivo non è riuscito a tenere la ruota del compagno di nazionale, già argento quest'estate alle Olimpiadi di Pechino. Completamente piantato l'australiano Evans, che non riesce nemmeno a fare la volata e viene passato pure dallo spagnolo Samuel Sanchez.

Soddisfazione Appena passato l'arrivo un Rebellin soddisfattissimo ("Queste sono le mie strade, le mie salite. Le conosco bene e oggi ha girato tutto bene") rilancia subito per la Liegi-Bastogne-Liegi di domenica: "Mi piacerebbe fare il bis. Questi percorsi e queste corse sono davvero adatte a me". Quello del 37enne veneto è il primo successo degli italiani nelle classiche di inizio stagione.

L'ordine d'arrivo Questa la classifica della 73esima Freccia-Vallone di ciclismo, che si è disputata oggi da Charleroi a Huy, per un totale di 195,5 km: 1. Davide Rebellin (Ita) 4h42’15" (media 41,559 km/h), 2. Andy Schleck (Lus) a 2", 3. Damiano Cunego (Ita) s.t., 4. Samuel Sanchez (Spa) a 7", 5. Cadel Evans (Aus) s.t., 6. Thomas Loevkvist (Sve) s.t., 7. Alejandro Valverde (Spa) a 11", 8. Simon Gerrans (aus) s.t., 9. Michael Albasini (Svi) s.t., 10. Rinaldo Nocentini (Ita) a 15", 11. Clement Lhotellerie (Fra) a 18", 12. David Lelay (Fra) a 21", 13. Sergej Ivanov (Rus) s.t., 14. Ben Hermans (Bel) s.t.,, 15. Chris Soerensen (Dan) s.t., 19. Enrico Gasparotto (Ita) a 26", 22. Dario Cataldo (Italia) a 32", 26. Matteo Carrara (Italia) a 36", 28. Michele Scarponi (Italia) a 39", 31. Vincenzo Nibali (Italia) s.t. Partiti in 198, arrivati in 154.