Fred Bongusto: nozze d’argento con le canzoni

Questa sera al Gilda il celebre interprete della «Rotonda sul mare» festeggia 50 anni di carriera

In cinquant’anni di carriera le sue canzoni sono state usate anche per insegnare la lingua italiana. L’uomo della Rotonda sul mare e di mille altre canzoni che hanno dettato un’epoca è Fred Bongusto e questa sera celebrerà con una grande festa le sue «nozze d’oro» alla carriera, dalle 21 al Gilda, la mitica discoteca di via Mario de’ Fiori. Cinquanta candeline che verranno accese su una torta con amici, vecchi e nuovi, e tanti fan che attendono di sentirlo cantare ancora. Una voce inconfondibile quella dell’interprete molisano, protagonista di questo speciale evento musicale organizzato in collaborazione con l’Imaie, Istituto per la tutela dei diritti degli artisti interpreti esecutori, al quale saranno presenti anche tanti musicisti e personaggi del mondo dello spettacolo, da sempre sintonizzati sulle «onde» di Bongusto.
Una rotonda sul mare, dunque, e poi Frida, Amore fermati, Malaga e Balliamo sono soltanto alcune tra le canzoni che lo hanno reso celebre non solo in Italia ma in tutto il mondo. «Il mio primo successo è stato Doce, doce - racconta il cantante -. È nata spontaneamente, ed è diventata un successo. La Rotonda, invece non ha sfondato all’estero come Malaga incisa anche dal grande Joao Gilberto». Ed è lungo il ponte virtuale che Fred ha lanciato tra l’Italia e il Sudamerica, il Brasile in particolare, dove le canzoni di Bongusto sono state usate anche per insegnare la lingua italiana. Ma la musica dell’artista di Campobasso non ha viaggiato soltanto sui binari della melodia. Il suo incedere è swing, e le sue canzoni si prestano ad arrangiamenti in chiave jazz. In vari momenti della sua carriera, Bongusto si è pure cimentato nell’allestimento di colonne sonore di film di successo, ricevendo ampi consensi e riconoscimenti, tanto dal pubblico che da registi ed attori. Musiche come quella di Malizia, che gli sono valse la candidatura all’Oscar, o come quelle di Oh Serafina che lo hanno premiato con un nastro d’argento. E ancora La cicala, Il tigre e Matrimonio all'italiana. Bongusto festeggerà i suoi cinquant’anni con un repertorio che toccherà un po’ tutti gli angoli dei generi che ama e non si escludono duetti a sorpresa. Pezzi di Jobim, come Garota de Ipanema fatta però alla maniera napoletana e alcuni classici di Frank Sinatra in scaletta. Questa sera Fred Bongusto torna in quella Roma che da un po’ non frequenta così assiduamente come un tempo: «Roma mi ha dato il successo - conclude -. Per scaramanzia ho paura di approfittarne troppo».
La serata è aperta a tutti con ingresso libero. Info tel. 06-6784838.