Freddato dai killer a 21 anni davanti a casa

Una raffica di colpi. Dieci o quindici proiettili esplosi a distanza ravvicinata. È morto cosi accasciandosi sull’asfalto, ieri pomeriggio, un ragazzo barese di 21 anni Alessandro Marzio.
L’agguato, intorno alle 17, è avvenuto in via Dei Mille, in un quartiere poco distante dal centro della città. Il 21enne non è pregiudicato. Ma era stato segnalato all’autorità giudiziaria come assuntore di sostanze stupefacenti.
Stando alla prima ricostruzione dei carabinieri impegnati in queste ore per i rilievi, la vittima procedeva a piedi quando è stato raggiunto da due banditi forse su una moto che hanno aperto il fuoco. Decine di colpi partiti da una pistola calibro 9 hanno crivellato il corpo di Marzio. Il giovane abitava poco lontano e luogo sono arrivati poco dopo i genitori e la fidanzata che aveva visto Alessandro per l’ultima volta poche ore prima. lei non sa trova una spiegazione per quanto avvenuto: «Perchè? Perche? - gridava piangendo -. Non me ne faccio una ragione».