Freddo polare sulle alture della Liguria

Non nevica più dall’altra notte in Val d'Aveto ed in Val di Vara, il vento di tramontana è calato ma il freddo resta intenso, con una punta di dieci gradi sotto lo zero a Rocca d'Aveto. Sono coperti da un esteso manto bianco i monti del Groppo Rosso di Santo Stefano, Penna, Aiona, Bue e Maggiorasca, quelli dell' Alta Val Fontanabuona, Val Graveglia e Val di Vara.
Il manto nevoso è di 25 centimetri a Rocca d'Aveto, a quota 1.340, 20 al Passo del Tomarlo, 10 a Santo Stefano d'Aveto paese e 5 a Rezzoaglio a quota 700.
Le temperature registrate ieri mattina, sono di meno 10 a Rocca d'Aveto, meno 8 al Passo di Tomarlo, meno 5 a Santo Stefano d'Aveto paese e meno 3 a Rezzoaglio.
Spazzaneve e spargisale sono in funzione sulle strade interne, dove il transito è consentito con catene o gomme da neve. Brinate nelle vallate della Val di Vara e nell' immediato entroterra del Tigullio.
Ma il maltempo non si è espresso soltanto con le basse temperature. Ieri il mare del Tigullio era ancora agitato. Per oggi sulla Liguria è prevista nuvolosità variabile con possibili precipitazioni.
Tuttavia, secondo quanto aveva comunicato il servizio della Protezione Civile per la Liguria, pare che tra domani e dopodomani su tutto il territorio regionale potrebbero determinarsi le condizioni climatiche per nevicate.