Fregate Fremm: pronti i fondi

Si rasserena l’orizzonte per il progetto italo-francese per le fregate Fremm. Il Governo ha infatti presentato un emendamento alla legge finanziaria, ora all’esame del Senato, destinato ad assicurare il finanziamento del programma. «Sono autorizzati - si legge nel testo dell’emendamento - contributi quindicennali di 30 milioni di euro a decorrere dal 2006, di 30 milioni di euro a decorrere dal 2007 e di ulteriori 75 milioni di euro a decorrere dal 2008 per consentire la prosecuzione del programma di sviluppo e di acquisizione delle unità navali della classe Fremm (fregata europea multimissione) e delle relative dotazioni operative)». Ad annunciarlo è stato il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta, in una lettera inviata alle segreterie nazionali e a quelle provinciali di Genova di Fiom, Fim e Uilm, che erano state convocate per domani a Palazzo Chigi, proprio per affrontare il nodo delle risorse alle Fremm dopo lo stop subito dal programma nel corso dell’ultimo vertice bilaterale italo-fracese. L’appuntamento di oggi viene ora rinviato essendo, spiega Letta ai sindacati, il problema per il quale era stata richiesta la convocazione «praticamente risolto».