Frenano i metalli preziosi

Seduta di consolidamento per il comparto dei metalli preziosi dopo la recente raffica di record. L'oro ha ceduto qualche posizione segnando il fixing a 568,25 dollari l'oncia. Realizzi anche su argento e platino. Tra i metalli di base frazionali flessioni, ma il continuo ridimensionamento delle giacenze mantiene le quotazioni di rame e zinco prossime ai massimi. Sospiro di sollievo dagli Usa dove le scorte di greggio e di benzina sono salite ben al di sopra delle attese.