Frenano oro e greggio

La settimana si chiude con un ridimensionamento delle quotazioni di oro e petrolio. Il metallo giallo ha chiuso a 462,65 dollari soffrendo la tenuta del biglietto verde. Realizzi sul petrolio tornato nell’area di 65 dollari. In una settimana il progresso del greggio risulta del 4%, ma da inizio settembre le quotazioni sono scese di circa il 7%. Senza sosta i rialzi record del rame, sulla spinta dei fondi i prezzi sono ormai in vista di quota 3.800 dollari per tonnellata.