Frenano le vendite

La settimana evidenzia una relativa fase di stallo nella corsa sui prezzi delle materie prime pienamente registrata dai livelli dell’indice generale Crb tornato sotto 310 punti. Si tratta di una quota lontana circa il 5% dai massimi dell’anno, mentre la distanza dal record assoluto del 1981 resta di circa il 10%. Il ripiegamento è stato alimentato dalla correzione dei prezzi del petrolio. Altro elemento ribassista, la pronunciata flessione dell’oro con le quotazioni sotto la soglia psicologica dei 420 dollari l’oncia.