Frenata dell’industria: meno 2,4 %

da Milano

Brusca frenata della produzione industriale a novembre: l’Istat evidenzia che su base annua si è registrato un calo del 2,4%, sia rispetto al dato grezzo che rispetto a quello corretto per giorni lavorativi, mentre su base mensile il calo è più contenuto, meno 0,9%. Nei primi undici mesi del 2007, rispetto allo stesso periodo del 2006, la produzione industriale italiana ha segnato un modesto aumento dello 0,3% (dato corretto per giorni lavorativi). La frenata di novembre rischia di rallentare la crescita, con il pil che potrebbe chiudere il 2007 - afferma il Centro Studi di Confindustria - all’1,7%, cioè sotto all’1,8% atteso. Conseguenze potrebbero verificarsi anche per il 2008, con una «riduzione allo 0,9% (dall’1%) della previsione di crescita per l’anno in corso». Pur prevedendo un «rimbalzo» della produzione a dicembre (+1,6%), Viale dell’Astronomia ritiene che anche con questo forte recupero la produzione nel quarto trimestre segnerebbe una flessione dell’1,3% rispetto al trimestre precedente. Secondo le stime Isae, la produzione industriale dovrebbe rimbalzare a dicembre (+0,8 per cento), mantenere una dinamica lievemente positiva a gennaio (+0,2%), per poi ridursi in febbraio (-0,5%).