La frenata Forum famiglie: «Non siamo contro il premier»

Nuovo episodio nella crisetta aperta mercoledì tra il Forum delle famiglie e Silvio Berlusconi. Dopo la polemica scatenata dall’«imbarazzo» del presidente Francesco Belletti per la presenza del premier all’apertura della conferenza a Milano l’8 novembre, dal Forum arrivano le prime precisazioni. Come quella di Marco Invernizzi, delegato di Alleanza Cattolica, che ha scritto per denunciare la «falsa verità» di un conflitto tra le 49 associazioni pro-family e il Cavaliere: «Della lunga intervista di Belletti è stata presa solo una parola. E ora tutti i nemici di Berlusconi si scoprono paladini della famiglia, compresi i politici “cattolici” che avevano sostenuto il matrimonio tra omosessuali e l’equiparazione delle coppie di fatto».
Un gioco mediatico da parte di quella stampa che «spera che il presidente del Consiglio non si presenti a Milano, per sottolineare così il suo isolamento rispetto al mondo cattolico», secondo Invernizzi. Nessuna presa di distanza dal Cavaliere, quindi. Solo il rischio che «l’attenzione mediatica» sul premier faccia passare in secondo piano i temi del Forum. Surclassati, come spiega Invernizzi, dall’«odio ad personam».