Freni, Pariani e Niffoi: i finalisti del «Manzoni»

Melo Freni con Le stanze dell’attesa (viennepierre), Salvatore Niffoi con Ritorno a Baraule (Adelphi) e Laura Pariani con Dio non ama i bambini (Einaudi) sono i tre finalisti della terza edizione del Premio letterario internazionale di narrativa «Alessandro Manzoni - Città di Lecco». «Una terna di grande livello», ha commentato Matteo Collura, presidente della Giuria. Il vincitore si conoscerà il 19 ottobre, alle 21, in occasione della cerimonia di conferimento del premio, che si terrà al Teatro sociale di Lecco. Il primo classificato si aggiudicherà 3.000 mila euro, 2.000 euro al secondo e mille al terzo. La memoria è il tema centrale dei tre romanzi, che hanno in comune anche “storie non allegre”, come ha detto Collura. «Una coincidenza che ha sorpreso tutti, ma che riflette un momento che vive la comunità italiana nel mondo».