Frosinone, beve soda caustica grave procuratore

Il procuratore capo della repubblica di Frosinone, Margherita Gerunda è rimasta vittima di un grave incidente. Al bar, al posto di un bicchiere d'acqua, gli è stata servita della soda caustica

Frosinone - Il procuratore capo della repubblica di Frosinone, Margherita Gerunda è rimasta vittima questa mattina di un grave incidente. L’alto magistrato si è recata nel bar sottostante il palazzo di giustizia per bere un bicchiere d’acqua ma distrattamente gli addetti al servizio catering le hanno dato un bicchiere contenente soda caustica. Gravi le ustioni alla bocca e alla faringe riportate dal procuratore che è stato trasferito in elicottero a Roma. Sull’episodio stanno indagando ora gli uomini della questura della Squadra mobile di Frosinone.

"L'ho vista bere, poi è svenuta" "Il procuratore Gerunda è entrato nel bar per la solita colazione mattutina, ha chiesto un cappuccino ed un bicchiere d’acqua per poter prendere la solita pasticca. Ha bevuto un sorso d’acqua ed è stramazzata a terra, priva di sensi ed ha iniziato a perdere sangue dalla bocca". Questo il drammatico racconto di una delle persone presenti nel locale. Il giovane e la sua compagna di lavoro vengono ora ascoltati dagli investigatori della Squadra mobile di Frosinone che stanno cercando di ricostruire l’esatta dinamica dei fatti. Nel frattempo il testimone oculare, interpellato dall’Agi, prosegue nel suo racconto: "La titolare del bar che era dietro la cassa ha immediatamente compreso che qualcosa di molto grave doveva essere accaduto. In maniera fulminea ha messo un dito nel bicchiere e successivamente se lo è passato sulle labbra. Anche lei è rimasta ustionata. La Gerunda è stata sollevata da terra e immediamente trasportata a bordo di un’auto in ospedale. Il procuratore non parlava ma continuava a perdere sangue dalla bocca". Al pronto soccorso di Frosinone hanno prestato al procuratore le prime cure del caso. La donna ha riportato gravi ustioni al palato, all’esofago ed all’apparato digerente. Nel frattempo il personale dell’Ares 118 ha allertato l’eliambulanza che ha trasferito Margherita Gerunda al Policlinico Gemelli di Roma. Due i magistrati che si stanno occupando ora della vicenda.  

Fra gli impegni minori e terrorismo Margherita Gerunda, 70 anni, ligure di nascita è procuratore capo della Procura della Repubblica di Frosinone dal 23 marzo del 2004. Negli anni ’90 Gerunda è stata sostituto procuratore generale presso la Corte d’Appello di Roma con delega sui procedimenti che riguardano il tribunale dei minori. Ha cominciato la sua carriera a Torino, per poi passare alla Procura della Capitale, prima presso il tribunale e poi alla Corte d’Appello. Si è occupata, tra le altre cose, di terrorismo, criminalità organizzata e spaccio internazionale di stupefacenti. È stata, inoltre, consulente della commissione Telekom Serbia.