Il Frosinone sorride: Rimini battuto con un grande Eder

Dopo i fantasmi di Brescia e Livorno, il Frosinone batte il Rimini in maniera anche più netta del 3-1 finale e incamera tre punti preziosissimi per la classifica. Ancora una volta la luce del Frosinone si chiama Martins Eder, il folletto brasiliano autore di un gol, al centro di tutti gli attacchi dei canarini. Lode anche a Dedic, autore di una doppietta e in campo nonostante le fatiche del doppio impegno con la nazionale slovena. Il Frosinone parte però con il freno a mano tirato; i cambi disposti da Braglia, con Biso e Coppola subito in campo, non sembrano dare la vivacità giusta. È sempre la difesa a soffrire troppo, con Scarlato che commette troppi errori e Guidi e Nocentini sempre acerbi. La partita è comunque piacevole e già al 2’ il riminese Vantaggiato sfiora la traversa su punizione di La Camera. La risposta ciociara arriva al 14’ con un tiro forte ma centrale di Dedic, respinto bene da Pugliesi. Al 29’ Frosinone vicino al gol: il piattone di Antonazzo da distanza ravvicinata è respinto in angolo dall’ottimo portiere romagnolo. Al 35' cala il gelo sul Matusa: Ricchiuti fa viaggiare Vantaggiato sulla destra, Guidi non chiude a dovere e il diagonale dell’attaccante riminese finisce alle spalle di Sicignano. Il Frosinone trova il pareggio prima dello scadere del tempo: al 43’ Eder trasforma una punizione dal limite complice una deviazione in barriera. Nel secondo tempo è un altro Frosinone e Antonazzo strappa ancora applausi a Pugliesi. Il gol è comunque nell’aria e, manco a dirlo, fa tutto Eder: al 16’ splendida galoppata di 40 metri, giocatori avversari saltati come birilli finché Milone lo stende in area. Rigore, Dedic sul dischetto e Pugliesi spiazzato. La replica del Rimini al 20’ è tutta in un bel diagonale di Ricchiuti, ma Sicignano è attento e respinge. Al 28’ Eder tira dal limite, la palla viene deviata da Sottil e finisce tra i piedi di Dedic, gioco di gambe con finta su Milone e destro imparabile. Finisce tra gli applausi della curva nord. Sabato prossimo il Frosinone è chiamato a dare subito continuità ai risultati, nella difficile trasferta di Avellino.