Fs: da Di Pietro «no» al piano industriale

Semaforo rosso del ministro delle Infrastrutture Antonio Di Pietro per il piano industriale delle Ferrovie. «Non condivido il piano industriale presentato dalle Fs - ha affermato il rappresante del governo - perchè tende a mettere a posto i suoi conti con i soldi che vengono messi in Rfi. E non va bene, perchè i soldi ce li metto io».
Di Pietro ha inoltre colto l’occasione per mettere ancora una volta sotto accusa il modello societario delle Ferrovie, come aveva già fatto una settimana fa nel corso di un’audizione presso la commissione Trasporti della Camera sul contratto di programma di Rete ferroviaria italiana (Rfi), definendo in quell’occasione la struttura societaria del gruppo «una questione da affrontare. Allo stato attuale non è funzionale alle esigenze del Paese ed è in violazione alle direttive europee, oltre ad essere spesso in conflitto di interessi».