«Ft» Marcegaglia unica italiana tra le 50 donne più potenti

Emma Marcegaglia, numero uno del gruppo Marcegaglia e presidente di Confidustria, è l’unica italiana inserita nella lista del Financial Times delle 50 donne manager più potenti al mondo, piazzandosi in 29/ma posizione. Una classifica guidata ancora una volta da Indra Nooyi, ad di PepsiCo, che si conferma così la più potente. Al secondo posto la numero uno del colosso della cosmetica Avon Products, Andrea Jung. La medaglia di bronzo va a Guler Sabanci di Sabanci Group, mentre Irene Rosenfeld di Kraft Foods conquista la quarta posizione. Ma le quattro leader della classifica - osserva il Financial Times - «sono messe sotto pressione dalle new entry e da sfidanti che si stanno affermando rapidamente», dato che «sempre più donne siedono oggi nei consigli di amministrazione delle aziende di tutto il mondo». Il quotidiano sottolinea in particolare la scalata delle donne cinesi, riflessa nella classifica dal quinto posto di Dong Mingzhu (Gree Electric) e dal nono di Cheung Yan (Nine Dragons Paper). Entra in classifica, per la prima volta, anche una delle donne più ricche della Cina, Wu Yajun di Longfor Properties, classificandosi al 47esimo posto.