Fu «affidato» a Santa Faustina, la suora della Divina Misericordia

L’«angelo» di Ugo Festa è Helena Faustina Kowalska, la suora polacca diventata Santa Faustina, nata il 25 agosto 1905 a Glogowiec, piccolo villagio della Polonia centrale. Entrata all’età di 20 anni nella Congregazione delle Suore della Beata Virgine Madre della Misericordia, visse in diversi conventi - Varsavia, Cracovia, Vilnius - lavorando in cucina, in giardino e in portineria. Gli anni della sua vita religiosa abbondarono di rivelazioni, visioni, stigmate nascoste e - secondo alcune testimonianze - godeva del dono dell'ubiquità. La sua missione fu di divulgare delle nuove forme del culto alla Divina Misericordia e nell'inspirare un movimento di rinnovamento religioso. Suor Faustina morì il 5 ottobre 1938 nella Casa di Congregazione a Cracovia-Lagiewniki. Lì si trovano le sue spoglie nell'altare dove è posto il quadro di Gesù Misericordioso. È stata beatificata il 18 aprile 1993 da Giovanni Paolo II.

Annunci

Altri articoli