In fuga dal congresso per paura dei «democratici»

Grida e invettive tante, presenze poche, praticamente simboliche, alla manifestazione «democratica e antifascista» - rigorosamente con virgolette - messa in pratica con scarsissimo seguito da Rifondazione e Comunisti italiani a Sampierdarena, nei pressi del ristorante pizzeria «Le scuderie dell’astronauta» dove si era appena conclusa la riunione dei vertici regionali di «Azione sociale con Alessandra Mussolini». E sì, perché quando i contestatori - qualche papà con pupone al seguito stile-scampagnata, alcuni giovani con maglietta rossa d’ordinanza, qua e là ragazzi e ragazze impegnate ad addentare il panino o la focaccia - si sono radunati in piazza Montano, erano da poco passate le due del pomeriggio, e degli esponenti (...)