Fuga dalle case di montagna per pericolo valanghe

Allerta meteo prolungata a oggi in Liguria. Scuole chiuse oggi a Calizzano, Roccavignale, Dego, Cengio, Altare, Osiglia e Millesimo in Valbormida. E codice rosso per pericolo valanghe nel comune di Frabosa Sottana dove nel tardo pomeriggio di ieri il sindaco ha emesso un'ordinanza di sgombero per le aree condominiali di Artesina: Betulla 1-2-3 e poi i condomini Cristallo, Artesina, Faggi 2, Edelweiss e La Greppia, per un totale di trenta persone evacuate ed ospitate nell'hotel Marguareis, in attesa del cessato allarme. Le otto strutture si trovano a quota 1.300, lungo una linea ritenuta ad alto rischio di caduta neve, per questo il primo cittadino ha dovuto rispettare il protocollo di sicurezza imposto da Regione Piemonte e Protezione civile. «La situazione è sotto controllo - ha commentato il sindaco Pietro Blengini - ma lo sgombero si è reso necessario per la tutela dell'incolumità dei residenti». Quasi due metri di neve che hanno anche imposto la chiusura della strada provinciale che da Mondovì porta in paese.
Difficili per tutta la giornata di ieri i collegamenti tra Liguria e Piemonte: le linee ferroviarie tra Torino-Savona e Limone Piemonte-Ventimiglia sono rimaste bloccate fino alle 9 e i convogli hanno accumulato ritardi anche di due ore. Disagi sull'autostrada Verdemare dove fin dall'alba camion ed autovetture sono rimaste incolonnate fino a quando il tratto Altare-Ceva è stato chiuso fino alle 11 per i numerosi cavi elettrici pericolanti. La chiusura ha comportato l'intasamento della provinciale che da Ceva porta verso Savona e a Montezemolo Tir ed auto sono rimasti bloccati per diverse ore, con i mezzi pesanti che scivolavano pericolosamente all'indietro.