Fuga dalle scuole con troppi stranieri

Fuggono gli studenti milanesi. E non solo, a volte capita che a chiedere di cambiare istituto siano anche quelli stranieri. Il problema? L’invasione di questi ultimi che in alcune classi superano di gran lunga il numero dei colleghi italiani. Il caso limite: nella scuola di via Paravia, quasi nove alunni su dieci sono stranieri.
Troppi, secondo molte famiglie che temono per il livello d’istruzione dei propri figli e il motivo è semplice: pensano che la presenza di così tanti bambini che non conoscono bene la lingua italiana possa rallentare la tabella di marcia degli insegnanti.
Il fuggi fuggi generale si presenta soprattutto nelle scuole medie perché «proprio alle medie - spiega Francesco Capelli, il dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo di via Giocosa - le famiglie sentono in modo più deciso la necessità di avere un figlio in una classe di compagni per lo più italiani».