Fuga disperata da Buenos Aires tra calcio e terrore del regime

La realtà può essere peggiore di un horror hollywoodiano? Si, se vivi a Buenos Aires nel 1977, fai il portiere di calcio e ti ritrovi sospettato di cospirazione dagli sgherri del regime militare. È la storia realmente accaduta a Claudio Tamburrini e straordinariamente narrata in Cronaca di una fuga, film dell'argentino Israel Adrian Caetano. Tamburrini, prelevato da un commando in borghese, fu condotto in un centro di detenzione, interrogato e torturato per quattro mesi e, alla vigilia di una probabile esecuzione, fuggì insieme ad alcuni compagni di sventura. Completamente nudo, vagò per le strade della città. Dopo il miracoloso espatrio in Europa, tornò in Argentina insieme ad altri scampati e testimoniò ai processi antiregime. Il dvd offre audio italiano e inglese, sottotitoli italiani, making of, trailer, 2 interventi dello stesso Tamburrini a Buenos Aires, e un'incomprensibile recensione «umoristica» del film.

CRONACA DI UNA FUGA - Fandango/Cecchi Gori - 14,90 euro