Fuga di petrolio, Ponente ko E Sestri rischia di esplodere

Al ponente di Genova basta la rottura di una tubatura per finire ko con strade, autostrade, autobus e perfino la ferrovia bloccata per quella che ieri sera poteva anche trasformarsi in situazione più seria del semplice blocco stradale e l’evacuazione di un centinaio di famiglie di Sestri Ponente. Tutto è cominciato intorno alle 15 quando durante alcuni lavori di scavo in via Bressanone (traversa di via Merano all’interno delle aree Fincantieri), un’opera di trivellazione della Genova Rete Gas ha finito per danneggiare una delle condotte Iplom che collegano il porto Petroli con Fegino bucandola: cinque chilometri di percorso dove transita gasolio bianco fuoriuscito in duemila metricubi. Quantità allarmante secondo i vigili del fuoco che hanno ammesso: «Si è rischiato qualcosa (...)