In fuga dalla polizia danneggia sette auto

L’albanese tenta la fuga a piedi ma lo prendono

È scappato dalla polizia e, nella fuga, ha danneggiato sette auto. Questo il bilancio dell’inseguimento tra gli agenti e un albanese al volante di una Golf, che tentava di scappare da una volante, a Quarto Oggiaro. Lo straniero, un ventenne senza patente, ha incrociato la volante del commissariato del commissariato di zona all’incrocio tra via Satta e via Traversi. Alla vista della pattuglia, che stava svolgendo un servizio di controllo del territorio, l’albanese ha accelerato bruscamente in via Traversi,urtando una Clio in sosta e danneggiandole uno specchietto. I poliziotti lo hanno inseguito e, all’altezza di via Capuana, hanno visto l’albanese speronare una Mini grigia: l’auto era guidata da un 23enne che, per caso, gli stava bloccando la strada. L’uomo ha proseguito la sua fuga urtando altre due auto in sosta nella via: una Golf e una Kia Rio. Retrovisori danneggiati per entrambe, prima che lo straniero terminasse la sua corsa contro una Punto, anche quella gravemente danneggiata, e si appoggiasse contro una Renault.
I numerosi incidenti non sono bastati a fermare l’uomo che è uscito dall’auto, è balzato sul cofano della volante ed è fuggito a piedi. Inseguito, dopo una breve colluttazione, alla fine è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. La Golf è di proprietà di un italiano e non è rubata. La polizia non esclude che, durante l’inseguimento, il giovane si sia liberato, gettandolo fuori dal finestrino, di qualcosa che poco prima lo aveva spinto a fuggire.