Fugge nuda dopo una notte di abusi

È stata rapita, narcotizzata e violentata ripetutamente in un appartamento trasformato in prigione da quattro suoi connazionali. È quanto ha denunciato la notte scorsa, alla polizia del Commissariato di Frascati, una prostituta romena di 28 anni, che in piena notte ha scavalcato, nuda, la recinzione di un villino e si è presentata all’interno di una vicina abitazione nei pressi di Rocca di Papa, in via Montepennolo, chiedendo aiuto e raccontando agli esterrefatti inquilini di essere stata più volte violentata.
Immediata la caccia all’uomo avviata dalla polizia di Frascati e dagli agenti della seconda sezione della Squadra Mobile di Roma che intanto hanno iniziato le indagini di rito. Secondo la ricostruzione fornita dalla ragazza alla polizia, sembra che quattro suoi connazionali l’abbiano condotta in una casa dell’hinterland romano, presumibilmente a Rocca di Papa, dove la donna avrebbe subito per molte ore vari tipi di violenza dopo essere stata drogata. La romena sarebbe riuscita a fuggire apprfittando di un momento di distrazione dei suoi aguzzini.
Dal racconto della donna però sembrano emergere varie contraddizioni: gli inquirenti stanno pertanto effettuando riscontri su quanto dichiarato dalla rumena.