«Fuitina» d’amore Si sposano però mezzo secolo dopo

Lecce Dice: «Ho conosciuto e amato mia moglie da subito, sin da quando eravamo ragazzini. Guadagnavo 1.500 lire al giorno andando a zappare, con quella miseria non ci saremmo mai potuti sposare, così decidemmo di fare una fuga d’amore». Bella storia. Luciano De Icco, 71 anni, ancora si commuove a raccontarla. Come ogni tradizione che si rispetti dopo la «fuitina» ha sposato la sua Giuseppina che di anni ora ne ha 67. Con un po’ di ritardo però, appena mezzo secolo dopo. Prima c’era troppo da fare. Mettere al mondo figli per esempio, che sono dodici, il più piccolo che ha venticinque anni di differenza dal più grande, nemmeno si ricordano i nomi di tutti i figli, che intanto con i nipoti sono arrivati fino a quaranta. Cerimonia bella a Taurisano, provincia di Lecce, tra due che si amano. Che dire? Viva gli sposi...