Un fulmine manda in tilt il casello della A24

È stato un fulmine il protagonista principale della giornata più difficile del cosiddetto «controesodo estivo». Il fulmine si è abbattuto, infatti, presso la barriera di Roma Est provocando forti disagi tra i romani che facevano ritorno a casa, ieri pomeriggio intorno alle due, sulla A24. Il fulmine ha causato una temporanea avaria della maggior parte dei caselli automatici dedicate al pagamento del pedaggio. Code (fino a un paio di chilometri) e rallentamenti si sono registrati anche alla barreria di Roma Ovest della A12 che collega la capitale con Civitavecchia. Per il resto della giornata, segnata sul calendario con il bollino rosso della massima allerta traffico, le grandi direttrici che servono la capitale non hanno registrato altri disagi al popolo dei vacanzieri che faceva ritorno a casa.
A ritmo serrato si è lavorato anche nel porto di Civitavecchia dove attraccavano i traghetti e le motonavi provenienti dalla Sardegna. Nonostante il notevole affollamento, però, si sono registrati solo ritardi contenuti nell’arco di un’ora, dovuti al protrarsi delle operazioni di imbarco e di carico. Piuttosto sostenuto anche il movimento in senso contrario in base a una tendenza allo scaglionamento dei periodi delle vacanze, peraltro già registrata negli ultimi anni, che porta molte famiglie a partire tra la fine di agosto e i primi di settembre.
Sul fronte del trasporto aereo si registra una giornata intensa anche a Fiumicino e Ciampino. Nello scalo principale della capitale sono transitati ieri oltre 700 aerei (tra partenze e arrivi), che hanno viaggiato tutti a pieno regime. Particolarmente affollati i settori degli arrivi dei tre terminal di Fiumicino per il rientro dai luoghi di vacanza: tra le mete preferite Barcellona, Madrid, Bucarest, Vienna, Copenhagen e il Mar Rosso. Intanto nello scalo romano, nonostante il grande flusso di viaggiatori, non si sono registrati particolari disagi nella riconsegna dei bagagli, avvenuti, nella maggior parte dei casi, in un lasso di tempo compreso tra i 15 e i 30 minuti.