Fulmini e saette scagliati anche da Musso

Gianni Bernabò Brea (An) la chiama: «Inaccettabile tolleranza della vendita abusiva di alcolici durante la notte di Capodanno». E aggiunge: «Ho visto stranieri vendere piatti preparati chissà dove». L'assessore Gianfranco Tiezzi, non nasconde il problema: «L'abusivismo è fenomeno complesso ed ha assunto proporzioni intollerabili, ma spesso le forze dell'ordine non dispongono mezzi adeguati per provvedere a tempestivi sequestri». «È già grave che non ci siano mezzi - risponde Bernabò - ma temo che spesso manchino perfino le direttive». Si arrabbia anche Enrico Musso, nei confronti di Marta Vincenzi, rea di aver chiuso l'osservatorio Civis, un centro di ricerca e di informazione che studia soprattutto una nuova pianificazione urbana, vero fiore all'occhiello della struttura comunale. «Quando c'è qualcosa che funziona la tolgono. Grazie al Civis, i palazzi dei Rolli sono diventati patrimonio dell’umanità». Replica di Marta: il patrimonio non andrà disperso. Vogliamo che certe professionalità lavorino sotto il controllo del Comune, anziché procedere con obiettivi autoreferenziali».