Fumo in galleria, autostrade bloccate

L’intero nodo genovese paralizzato per tutta la mattinata di ieri a causa di un Tir che poi s’è dileguato

Fabrizio Graffione

Quasi quattro ore di caos sull'autostrada intorno allo svincolo di Sampierdarena per un tir in fiamme in galleria che ha bloccato il traffico nelle due arterie dell'A12 mandando in tilt anche il delicato sistema viario cittadino. «L'effetto Frejus» ha coinvolto decine di automobilisti che hanno abbandonato le loro vetture e sono scappati all'entrata e all'uscita del tunnel cercando di sfuggire al fumo provocato dalle fiamme del grosso autoarticolato che, comunque, è fuggito facendo perdere le proprie tracce. Ancora una volta si ripropone il tema della sicurezza e del traffico intorno al casello di Genova Est che ogni mattina è al collasso a causa delle centinaia di tir che entrano in porto. I danni non sono soltanto per i pendolari e i turisti che vanno a prendere i traghetti la mattina, ma anche per i commercianti che ormai non ne possono più della grave situazione.
«Purtroppo la mappa viaria di Genova - spiega Massimo De Vincentis dell'Ascom - è stata disegnata per il traffico di veicoli esistente oltre trenta anni fa. Oggi tuto è cambiato e sono aumentati moltissimo i volumi, ma di infrastrutture adeguate ne sono state fatte davvero pochissime. Serve un intervento radicale, ma allo stesso tempo, in attesa di nuove carreggiate, ci vogliono disposizioni intelligenti che limitino i danni causati dal sovraccarico delle ruote in arrivo in città. Purtroppo Genova Sampierdarena ogni mattina è bloccata».
Ieri mattina la normalità in autostrada è tornata solo poco prima di mezzogiorno. Dopo un' ispezione durata oltre un'ora, vigili del fuoco e personale della polizia stradale non hanno trovato traccia del Tir che ha provocato il fumo, forse per una avaria, e che è poi riuscito ad uscire dal tunnel e fuggire. Il fumo, che ha invaso entrambe le canne della galleria di Monte Sperone della A12 si è diradato solo intorno alle 10,30. La carreggiata Nord dell'autostrada, in direzione ovest, è stata riaperta pochi minuti dopo, quando decine di automobilisti hanno potuto fare ritorno alle auto abbandonate e ripartire. Un'operazione che tuttavia si è protratta per quasi un'ora considerata l'elevato numero di veicoli presenti sulle corsie. L'altra carreggiata è stata riaperta poco dopo.

Annunci

Altri articoli