Funerali del killer a spese di Sesto? Il sindaco dice no

Tocca al Comune sostenere tutti i costi La Regione contraria chiama il governo

Il funerale del terrorista di Berlino diventa un caso, che inaspettatamente piomba su Sesto San Giovanni, cittadina che esattamente un mese fa ha visto morire su una sua strada, davanti alla stazione, il killer jihadista dell'attentato nella capitale tedesca. Per legge, sembra che tocchi al Comune provvedere alle spese: la bara, la tumulazione e il deposito del corpo presso l'obitorio. La Regione ritiene che dovrebbe essere la Tunisia, Paese d'origine del giovane, a provvedere alle spese. L'assessore Viviana Beccalossi, che ha sollevato il caso, ieri è nuovamente intervenuta chiamando in causa il governo nazionale. E il sindaco di Sesto San Giovanni, Monica Chittò, non è per niente convinta di dover tirar fuori i soldi dal bilancio del Comune.