Funghi killer: marito muore, grave la moglie

La vittima è Pier Giuseppe Bono, 69 anni, un pensionato di Gattinara. Aveva raccolto i funghi vicino a casa. La moglie è ancora ricoverata in terapia intensiva, ma le sue condizioni migliorano

Vercelli - Ha raccolto funghi vicino a casa. Ieri li ha mangiati con la moglie. Si sono sentiti male e sono finiti all’ospedale. Per lui non c’è stato niente da fare, la donna è ancora grave. La vittima è Pier Giuseppe Bono, 69 anni, pensionato abitante a Gattinara (Vercelli). Con la moglie Delmina domenica si è recato nei boschi circostanti l’abitato di Gattinara e ha raccolto funghi che riteneva commestibili. Ma ce n’era anche qualcuno velenoso. Ieri la donna li ha cucinati e messi in tavola per il pasto di mezzogiorno. Nel pomeriggio i due coniugi hanno accusato dolori addominali, tipici dell’avvelenamento. In serata un medico ne ha consigliato il ricovero all’ospedale Maggiore di Novara, ma nella notte le condizioni di Pier Giuseppe Bono sono peggiorate e all’alba di oggi ha cessato di vivere. La moglie è tuttora ricoverata in un reparto di terapia intensiva. In queste ultime ore le sue condizioni paiono leggermente migliorate.