A fuoco un rifugio di clandestini romeni

Un incendio, le cui cause sono in corso di accertamento, ha distrutto ieri un casolare utilizzato come ricovero da un gruppo di nomadi in via Torre di Mezzavia alla Romanina. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, sono intervenuti agenti della polizia. Al loro arrivo, non c’era più traccia degli occupanti dello stabile. Almeno altre cinquanta sono state le segnalazioni al 115 per sedare le fiamme che divorano le sterpaglie su tutto il territorio della città. Numerose anche le richieste di soccorso per piccoli incidenti domestici.