FUORI DALLA NOTIZIA - Attento a come ti muovi, se no ti fanno causa

Le notizie non muoiono sulla carta, né nell'etere, né in Rete. Sopravvivono altrove. Dove, non si sa. Proviamo a immaginarlo

Le notizie non muoiono sulla carta, né nell'etere, né in Rete. Sopravvivono altrove. Dove, non si sa. Proviamo a immaginarlo.

LA NOTIZIA. Alcuni anziani aborigeni hanno accusato i campioni russi di pattinaggio artistico Oksana Domnina e Maxim Shabalin di aver rubato una loro danza tradizionale.
La coppia aveva incluso nella loro performance, presentata tre settimane fa a San Pietroburgo, alcuni passi di una danza cerimoniale aborigena. «Ciò che hanno fatto è estremamente offensivo. Hanno rubato la nostra cultura aborigena e l'hanno sfruttata», ha detto oggi Sol Bellar, dell'«Aboriginal Land Council» del Nuovo Galles del Sud. I due sportivi, 25 e 27 anni, avevano dichiarato di aver scelto di interpretare un balletto aborigeno per provare qualcosa di diverso. Oksana e Maxim sono i favoriti alla medaglia d'oro dei Giochi Olimpici che si terranno a Vancouver il mese prossimo. (fonte Ansa-Reuters, 21 gennaio 2010)

FUORI DALLA NOTIZIA. Si chiama «Property Life», ma qualcuno l'ha già ribattezzato «la bottega delle identità». Di che cosa si tratta? Ce lo spiega il suo ideatore nonché proprietario, René Faustenberg, un ingegnere informatico di origine belga da anni trasferitosi in California, a Palo Alto.
«È molto semplice. Mi sono chiesto: che cosa contraddistingue una persona famosa? Certo, i tratti del volto, il corpo, il timbro e il tono della voce, l'abbigliamento... Ma poi ci sono anche i gesti. I gesti sono molto importanti. Per esempio, avete presente il modo in cui Humphrey Bogart teneva la sigaretta? La teneva all'interno, non all'esterno della mano. La teneva stretta fra il pollice e l'indice, quasi a nasconderla... E Ronaldinho? Il caratteristico modo che ha di tenere il pallone fra collo e interno del piede... E, visto che sto parlando a italiani, sapete tutti come Vittorio Sgarbi si mette a posto i capelli... Bene. Io non ho fatto altro che acquistare i diritti di mille gesti di persone celebri (quand'era il caso rivolgendomi agli eredi) mettendoli poi in una banca-dati che ho chiamato "Property Life". Chi vuole copiarli per darsi un tono non deve far altro che sottoscrivere un abbonamento annuale o semestrale a "Property Life", mettendosi così al riparo da eventuali contestazioni da parte di terzi. Con 100mila per l'abbonamento semestrale) o 180mila dollari (per quello annuale), chiunque può sentirsi una star».