FUORI DALLA NOTIZIA - «Chiamami sul piccione»: ecco il pigeonphone

Le notizie non muoiono sulla carta,
né nell'etere, né in Rete. Sopravvivono altrove.
Dove, non si sa. Proviamo a immaginarlo

Le notizie non muoiono sulla carta, né nell'etere, né in Rete. Sopravvivono altrove. Dove, non si sa. Proviamo a immaginarlo. La notizia. Soffia il vento della crisi anche sul Congresso Mondiale dei Telefonini, il World Mobile Congress da domani per quattro giorni a Barcellona. Dopo 10 anni di crescita ininterrotta, con oltre 1,2 miliardi di apparecchi venduti nel 2008, la telefonia mobile si confronta per la prima volta con previsioni di calo fra l'1 e il 4 per cento. Tuttavia, la «Feira» accoglierà quest'anno 1.300 imprese (100 più del 2008) e un'armata di 60mila operatori del settore. E non mancherà una raffica di novità. Ci saranno i primi telefonini «verdi» annunciati da Samsung e Lg, gli smartphone dell'ultima generazione, i primi cellulari di nuovi grandi dell'informatica pronti a sbarcare sul mercato della telefonia, come Acer, dopo Toshiba e Asus, o ancora le nuove applicazioni del programma Android di Google. C'è un po' di aria di fuga in avanti, a Barcellona. Le previsioni di vendita nei Paesi occidentali puntano verso una contrazione. Si vendono meno telefonini nei Paesi «ricchi», ma la tendenza è verso quelli più cari, «intelligenti» e sofisticati, mentre continua il boom delle vendite nei Paesi emergenti come Cina o India, ma soprattutto di modelli a basso prezzo. In Occidente, l'industria scommette sullo «smartphone» e su internet, sul telefono «intelligente» e dallo schermo tattile sempre più grande e sempre più tattile, sul wifi, su musica e video. (fonte: Ansa, 15 febbraio 2009) Fuori dalla notizia. Si chiama «pigeonphone» l'ultimo nato della scuderia telefonica della casa bergamasca Pota Communications, presentato ieri alla centesima edizione del congresso mondiale di telefonia in corso a Crotone. «La nostra filosofia - spiega Suleyman Colombo, direttore marketing della PC - è da sempre orientata alla life-commodity e privilegia l'impiego mirato di specie animali intelligenti da porre al servizio dell'uomo. Così, dopo i processori per computer alimentati da dinamo "caricate" dal moto degli scimpanzè e dopo le reti infranet a uso aziendale che ricalcano i termitai, abbiamo pensato di applicare il volo random dei piccioni alla telefonia. I vantaggi sono molteplici, primo fra tutti la certezza di avere sempre campo, tranne che in caso di temperature particolarmente rigide».