FUORI DALLA NOTIZIA - Glasgow, brillante operazione dell'agente jedi

Le notizie non muoiono sulla carta, né nell'etere, né in Rete. Sopravvivono altrove. Dove, non si sa. Proviamo a immaginarlo.

Le notizie non muoiono sulla carta, né nell'etere, né in Rete. Sopravvivono altrove. Dove, non si sa. Proviamo a immaginarlo.

La notizia. La Forza scorre possente tra le fila dalla polizia scozzese. Otto agenti della Strathclyde Police e due membri del suo staff si sono infatti dichiarati seguaci della fede dei Jedi, i custodi dell'ordine e della pace nell'universo di Guerre Stellari, la saga creata dalla fantasia di George Lucas.
È stata la Jane's Police Review ad effettuare la singolare scoperta. La rivista ha ottenuto le informazioni grazie al Freedom of Information Act, la legge che obbliga gli organismi statali britannici a rendere disponibili i dati in loro possesso in seguito ad apposita richiesta. «Invece di vivere tanto tempo fa in una galassia lontana lontana - ha detto Chris Herbert, il direttore di Jane's Police Review - alcuni membri del nobile ordine dei Jedi hanno scelto Glasgow e le sue strade come la loro casa. La Forza sembra dunque scorrere possente nella Strathclyde Police». Circostanza confermata da un portavoce della polizia stessa. Che dice: «Al momento della richiesta 10 persone, otto agenti e due membri dello staff, si sono dichiarate seguaci della religione Jedi».
I poliziotti scozzesi non sono però gli unici a seguire gli insegnamenti del maestro Yoda. Nel censimento del 2001, infatti, in Galles e Inghilterra ben 390mila persone si sono dette seguaci della religione dei Jedi, delle quali 14mila in Scozia. L'Office for National Statistics ha però deciso di inserire i Jedi britannici nella categoria degli atei, rifiutando loro lo status di religione. Poco male. I fratelli Barney e Daniel Jones hanno deciso l'anno passato di rimediare e hanno fondato la «Uk Church of the Jedi». Tra le attività della Chiesa figurano sermoni sulla Forza, tecniche di meditazione e lezioni di spada laser. (fonte: Ansa, 17 aprile 2009)

Fuori dalla notizia. «Non soltanto sono fiero della mia scelta di abbracciare la religione jedi, e non soltanto, com'è ovvio, il fatto di essere un seguace della Forza non ha alcuna ripercussione negativa sulla mia professione di poliziotto. Dirò di più: è stato proprio grazie alla mia fede che sono riuscito ad arrestare Zarathustra».
Così, con una punta d'ironia e molto orgoglio, John «Skywalker» Mackenzie, agente della Strathclyde Police, ha commentato il successo dell'operazione da lui condotta in solitaria due giorni fa quando, in un pub di Glasgow, ha assicurato alla giustizia scozzese Algernon «Zarathustra» Ross, un pericoloso spacciatore di pensieri che agiva sotto la copertura di un filosofo tedesco di origini polacche non meglio identificato.