Fuori onda Ancora bufera sul Pd

Una richiesta di risposta immediata sul fuori onda in consiglio comunale tra Simone Farello, capogruppo Pd, e Mariangela Danzì, segretario generale del Comune. È stata presentata da Alessio Piana, capogruppo della Lega Nord a Tursi. Sul «caso Farello» è intervenuto anche il coordinatore metropolitano di Forza Italia e deputato del Pdl Roberto Cassinelli: «Il clamoroso fuori onda del Consiglio comunale di Genova mette a nudo una maggioranza a pezzi ed un Segretario generale assai poco imparziale». È il commento di Cassinelli. «Se basta una scelta minore come la nomina di un revisore dei conti a smascherare le divisioni e le rivalità di questa pseudo maggioranza - riflette il parlamentare ligure - come farà il centrosinistra a trovare l'unità di fronte ai gravi problemi della città? E come farà ad elaborare una strategia ed una ricetta economica valide per rilanciare una economia a pezzi?». Cassinelli, poi, punta l'indice anche nei confronti del Segretario generale del comune di Genova. «L'imbarazzante conversazione ripresa dalle telecamere - afferma ancora Cassinelli - denuncia che il Segretario generale ha abdicato al suo ruolo di funzionario super partes, garante della legittimità di quanto accade in Consiglio comunale. Per questo deve dimettersi immediatamente dal suo incarico». Per il resto, «abbiamo di fronte una amministrazione comunale incapace, - conclude Cassinelli - con una maggioranza che esiste solo sulla carta. I cittadini di Genova, anche quelli che li hanno votati, non vedono l’ora che vadano a casa».