Il fuoriclasse del golf in terra sicula e il nuovo resort con 36 buche d’autore

L'autunno non è uguale in tutta Italia. Mentre al nord iniziamo prepotentemente ad indossare sciarpe e maglioni, in Sicilia possiamo ancora essere cullati da 23 gradi pomeridiani. Probabilmente Gary Player, sudafricano, indiscusso campione e colonna storica del golf mondiale, ha scelto con cura la terra sicula dove disegnare uno dei due percorsi del nuovo DonnaFugata Golf Resort & SPA (tel.0932 911368; www.donnafugatagolfresort.com). Eravamo presenti all'inaugurazione ai primi di ottobre dove tutto lo staff della struttura ha organizzato tre giorni indimenticabili sia dal punto di vista turistico sia sportivo. La visita delle città circostanti come Modica e Ragusa lasciano senza parole, tra un assaggio del vino locale, la conoscenza di una passione sfrenata per il cioccolato e la scoperta di un'architettura barocca unica nel suo genere e patrimonio dell'Unesco. Ciò che ci ha maggiormente colpiti è stato però l'inserimento armonico del nuovo golf e del Resort, con le sue 202 camere, tra le colline sicule. Un'opera fine e rispettosa del territorio che valorizza un'isola già accogliente per tradizione. La scelta dell'architetto Gary Player per il percorso Parkland e di Franco Piras per quello Links, è stata vincente proprio per il rispetto che questi due designer hanno della terra sulla quale creano sogni per tutti i golfisti. Il risultato sono 36 buche d'autore adatte ad ogni livello di gioco e fruibili tutto l'anno sia per il clima mite sia per la loro diversità che si addice ai gusti dei clienti. L'Experience con Gary Player in campo ha regalato agli oltre 50 giornalisti internazionali un momento di golf di alto livello che rimarrà ricordo indelebile per molti. Il campione sudafricano crede nello sviluppo turistico italiano, soprattutto quando è legato al golf e a luoghi d'eccellenza come la Sicilia. Crede in un golf sereno per tutti, ricordandoci che proprio la felicità è stata il suo più grande segreto delle vittorie passate. Ci insegna a credere nei giovani e nel futuro del nostro Paese che, golfisticamente o no, ha davvero tanto da dare. Durante la conferenza stampa Mr.Player ha elogiato i nostri due fratelli Molinari per la presenza in Ryder Cup ed il giovane Manassero che vede come stella indiscussa per il nostro futuro golfistico e che già definisce «record boy». Insomma, Gary Player si è innamorato dell'Italia, degli italiani, della Sicilia e, probabilmente di una Donna, Fugata. Molti si chiederanno qual è il periodo migliore per visitare questo gioiello siciliano. La risposta è molto semplice. Proviamo a chiudere gli occhi, a dimenticare il camino acceso nelle nostre case e pensare che a Ragusa, adesso, ci sono più di 20 gradi.