Al Fuorisalone arriva la stanza portatile che entra in un baule

Viaggiare senza prenotare dover prenotare una stanza d’albergo? Da oggi è possibile mettere una camera in valigia, grazie all’invenzione della ditta svizzera Das Konzept

di Matteo Colombo

Viaggiare senza dover prenotare una stanza d’albergo? Da oggi è possibile mettere una camera in valigia, grazie all’invenzione della ditta svizzera Das Konzept. Una struttura di quattro metri quadri che può essere racchiusa in un piccolo baule durante gli spostamenti e poi montata nel luogo che si desidera occupare.

La struttura è stata chiamata Hotello ed è stata progettata da due architetti italiani, Antonio Scarponi e Roberto De Luca che hanno esposto le loro creazioni alla Fabbrica del Vapore. L’ex stabilimento industriale è un luogo ideale per permettere ai visitatori di vedere e utilizzare queste stanze, perché Hotello è stata pensata per luoghi simili a questo. Come spiega Antonio Scarponi dell’azienda Das konzept, “l’idea è di riutilizzare gli spazi industriali dismessi, occuparli con unità di ufficio e abitative che possono riqualificare le zone urbane degradate” (guarda il video).

La camera è circondata da una cornice metallica. Al suo interno si trovano uno scaffale, un appendiabiti, un letto e un tavolino per il computer. Lo stesso baule che contiene la stanza può essere usato come armadio. La privacy è garantita da una tenda in grado di ridurre il rumore proveniente dall’esterno che avvolge la struttura. Nell’esposizione, sono stati stanza presentati diversi tipi di stanza, adatti a tutte le esigenze. C’è la stanza con la televisione, quella con il doppio letto o con la sedia ed è possibile personalizzare alcune parti dell’oggetto (guarda il video).

Hotello può essere un’ottima soluzione per gli uffici, garantendo una certa tranquillità di lavoro, ma anche la possibilità di interagire con i colleghi. Se qualcuno pensasse invece di usarla per viaggiare, i consigli sono di trovare un luogo chiuso dove montare la struttura, perché alla stanza manca il soffitto, e di individuare un bagno nelle vicinanze. Nell’attesa di vedere i primi squatter provvisti di Hotello occupare le fabbriche dismesse e gli edifici sfitti, è possibile visitare e utilizzare le stanze nello stand di Das konzept, alla Fabbrica del Vapore, fino a domenica

Commenti

emulmen

Ven, 12/04/2013 - 12:50

con Monti che ci ha massacrati, potrebbe essere la casa del futuro per milioni di italiani....

janry 45

Ven, 12/04/2013 - 14:29

la demenza non ha limiti.

Ritratto di stock47

stock47

Ven, 12/04/2013 - 19:29

Beh! L'idea è geniale. Adesso c'è modo di sistemare Barboni, terremotati, zingari e clandestini nell'attesa di soluzioni che li riguardino. L'unico problema sono appunto il gabinetto, un lavandino, un luogo di sosta e di riparo. Tuttavia ci sono già i campeggi che, al posto delle obsolete tende, potrebbero accogliere questo nuovo gadget. La vedo comunque difficile la privacy e la sicurezza in mezzo ad una strada, da noi i piromani si divertirebbero per non parlare dei rapinatori.