Il furbetto del pass per disabili ora «minaccia» pure il Comune

Tra privacy, diffide e scaricabarile, chi l'ha visto il titolare del pass disabili duplicato ed esposto contemporaneamente su due auto in quel di Sestri Levante? A occhio, nessuno. Tant'è che la Giunta nel consiglio di giovedì scorso non risponde all'interpellanza di Pdl, Lega e Udc sull'uso improprio del pass denunciato dal Giornale con tanto di foto. Il sindaco Andrea Lavarello passa la mano all'assessore competente Massimo Bixio che, ohibò, da buon veterinario poco s'intende di cristiani abili o meno: «Questo è il mio mestiere, non so nulla e devo sottostare alle disposizioni di legge». Che la privacy mica si può violare.
È così che nella deriva del consiglio, ore 2 circa, l'assessore tira in ballo una presunta lettera inviata da un legale all'amministrazione con la diffida a divulgare eventuali dati sul titolare del pass nel ciclone, individuato con tanto di numero. Ops, qui bisogna frenare. (...)