Furgoni tra leasing e noleggio a lungo termine

Nunzia Pagani

Continua a crescere l’impiego del leasing per l’acquisizione di automezzi da trasporto per impieghi aziendali. Nel 2005 sono stati stipulati contratti per 8,9 miliardi con una crescita del 3% sul 2004. Questo risultato deriva da un andamento negativo per le autovetture, da un incremento sostenuto per i veicoli commerciali e da un discreto tasso di sviluppo per i veicoli industriali. Per le vetture il calo è del 3,1% e va attribuito soprattutto alla concorrenza che al leasing finanziario viene fatta dal noleggio a lungo termine. Le due formule hanno aspetti simili ma sono sostanzialmente diverse. Con il leasing una società finanziaria acquista un autoveicolo e lo mette a disposizione di un’azienda utilizzatrice per un determinato periodo di tempo a fronte di un canone mensile predeterminato. Alla scadenza il cliente può riscattare il veicolo e diventarne quindi proprietario, pagando una cifra che in genere è poco più che simbolica. Con il noleggio a lungo termine, invece, vi è sempre una società specializzata che acquista il veicolo e lo mette a disposizione dell’utilizzatore a fronte di un canone predeterminato, ma manca la possibilità di riscattare il mezzo alla fine del contratto.
In compenso, però, la società di noleggio fornisce al cliente anche i beni e i servizi necessari per utilizzare l’auto e sempre con costo compreso nel canone mensile. La formula del noleggio a lungo termine è quindi una soluzione molto più completa che, oltre a offrire la possibilità di diluire nel tempo il costo dell’acquisizione dell’auto, trasferisce a un soggetto esterno specializzato anche tutti gli oneri e le spese relative all’utilizzo e alla gestione. La logica è quella del «full outsourcing», che si dimostra sempre più gradita alle aziende per gli indubbi vantaggi che presenta sul piano operativo.
Il noleggio a lungo termine viene offerto anche per i veicoli commerciali, ma per questo comparto la crescita del leasing è ancora molto forte e, infatti, nel 2005 è stata del 10,7%. Il noleggio a lungo termine non è invece per il momento possibile, per un impedimento di carattere normativo, per i veicoli industriali con portata superiore ai 60 quintali e di conseguenza in questo comparto il leasing ha ancora importanti spazi di crescita. Nel 2005, in particolare, l’incremento del settore è stato del 4,7% con un valore medio per operazione di 71.000 euro contro i 67.000 del 2004.