Furono 134 i sacrificati sull’altare del Muro di Berlino

Il buio oltre il Muro. Il buio della morte scese improvviso per 134 persone che tentarono di scavalcare il Muro di Berlino, quella barriera di cemento armato che divideva in due il mondo. Lo rivela uno studio del Centro per le ricerche di storia contemporanea di Potsdam, mentre è stato annunciato che un libro con le biografie delle vittime sarà presentato il 13 agosto, nel 47º anniversario della costruzione del Muro. La maggior parte delle persone morì sotto i colpi sparati dai Vopos (le guardie di frontiere della Ddr) o per incidenti mortali. Nell’elenco figurano anche otto soldati delle guardie della Germania comunista uccisi in servizio. Fedeli alla linea, non la superarono, ma ne rimasero soffocati.