Furti a raffica, tre denunciati

Ha tentato di rubare un misuratore del tasso alcolimetrico del valore di circa 40 euro in un negozio di hi-fi di via Dino Col a Genova, ma è stato bloccato dal vigilante dell’esercizio e arrestato dagli agenti del commissariato Pré per furto aggravato. Nelle celle della questura in attesa del processo per direttissima è finito un palermitano di 36 anni, senza fissa dimora, disoccupato, con alcuni precedenti per ricettazione e furto d’auto. Un altro italiano di 44 anni è stato fermato dai vigilanti della Rinascente dopo che cercava di portare fuori dal grande magazzino di Piccapietra un giubbotto e un paio di pantaloni del valore complessivo di circa 410 euro. È stato denunciato a piede libero.
Un ecuadoriano di 17 anni è stato invece denunciato per furto dopo essere stato sorpreso a rubate abbigliamento alla H&M. Il minorenne è stato fermato mentre tentava di oltrepassare le casse con una borsa che conteneva abiti per 64 euro. Anche per lui è scattata la denuncia della polizia.