Furti di rame: la nuova «specialità» dei romeni

In tre mesi i carabinieri di Tivoli hanno arrestato nel quartiere La Rustica 33 persone, di cui 32 romeni e un italiano. Tutti intenti a rubare cavi di rame dal cantiere della Tav o in uno dei capannoni in disuso tra la Tav ed il campo di via di Salone. Gli ultimi 13 arresti sono stati effettuati in 48 ore. Il bersaglio preferito delle ultime settimane è stato l’ex stabile degli uffici tributari di via Noale, in disuso da anni. Qui martedì notte i carabinieri, coordinati dal capitano Piras hanno sorpreso 9 romeni clandestini che avevano già smurato cavi per trecento chili.