Furto di 2mila vestiti: arrestati ladri e «talpa»

Sorpresi con duemila capi appena trafugati dal magazzino di Hugo Boss di via Morimondo, sette italiani e un dipendente «infedele» sono stati bloccati dai carabinieri della compagnia Duomo. I militari, che avevano ricevuto alcune segnalazioni circa un possibile furto, hanno agganciato la banda e sono intervenuti mentre gli otto caricavano capi d’abbigliamento per una valore all’ingrosso di circa 140mila euro. Tra gli arrestati un dipendente della Hugo Boss Italia, Alessandro C., di 25 anni, che avrebbe lasciato aperte le porte sul retro, trovato in auto con il presunto capo della banda, Luigi L., di 63 anni. Alessandro Giardino, amministratore delegato della società, ha ringraziato pubblicamente i carabinieri.