Per furto di elettricità arrestati undici rom

Nel corso di un controllo nel campo nomadi di via Salviati i carabinieri del nucleo radiomobile di Roma hanno arrestato 11 nomadi, tutti pregiudicati di età compresa tra i 23 ed i 70 anni, la maggior parte dei quali originari dell’ex Jugoslavia, per furto di energia elettrica. I nomadi si erano allacciati abusivamente ad una cabina dell’Acea mediante cavi di fortuna che si snodavano per centinaia di metri tra pozze d’acqua e arrivavano alle baracche ed alle roulotte del campo.