Furto goffo, difesa brillante

Precedenti specifici per furto, un processo in corso per estorsione e un avvocato quantomeno estroso. Ecco Riccardo Mauri, l’ex clochard milanese di 39 anni adottato da una comunità di giostrai di Pavia balzato all’attenzione delle cronache dopo aver tentato di introdursi mercoledì notte nel palazzo Bonomi Bolchini, affittato dalla famiglia Berlusconi per le vacanze a Portofino. Ora l’uomo dovrà affrontare un processo con rito abbreviato per furto, ma potrà contare sul suo legale, che già ieri ha fatto trapelare qualche elemento della sua linea difensiva: «Il mio assistito ha solo voluto fare una sfida con se stesso mettendo in scacco la sicurezza della villa, e ci è riuscito. È un uomo dall’intelligenza brillante».