Un furto rovina il giorno della Comi «operaia»

Tutto è bene quel che finisce bene, ma che rabbia... La disavventura a (quasi) lieto fine della parlamentare europea Lara Comi è tutta da raccontare. Venerdì l’esponente Pdl è andata a Caronno Pertusella, in Lombardia, per incontrare gli operai della Ims, l’azienda che produce e commercializza cd e dvd, settore in crisi per colpa della cosiddetta «musica liquida», cioè i file mp3 che si scaricano gratis dalla rete. Mentre discuteva con le maestranze qualcuno ha sfondato il vetro della sua auto per rubarle borsetta e documenti. Arrabbiata lei, furibondi gli operai per l’involontaria figuraccia. Poi il lieto fine, o quasi. Il giorno successivo un cercatore di funghi ha ritrovato la borsetta. I documenti c’erano, i soldi no...