Fusione Aem e Asm Fi «frena»

A Brescia Forza Italia contesta i «toni trionfalistici» dei sindaci Letizia Moratti e Paolo Corsini, che tre giorni fa hanno dato il via libera all'ipotesi di fusione fra Aem e Asm, le aziende energetiche del Comune di Milano e del Comune di Brescia. Gli azzurri sperano che si tratti «solo di un accordo per uno studio di fattibilità». Attendista la coordinatrice regionale, Mariastella Gelmini: «È prematuro prendere posizione, aspettiamo un progetto più concreto». Ma il malumore per l’operazione con Milano serpeggia a Brescia. A parlare è Adriano Paroli, presidente della commissione Bilancio del comune di Brescia: «In consiglio comunale Corsini ha annunciato che tra dieci giorni potrà comunicare i contenuti dell'incontro e i prossimi passaggi perché si vuole procedere con un lavoro in contemporanea. Stupisce tutta questa fretta per un cambiamento di rotta così repentino nella strategia di Asm».