Fusione Pekao-Bph entro fine anno

Unicredit

La fusione tra le controllate di Unicredit Pekao e Bph dovrà avvenire entro la fine del 2006. Lo ha reso noto, con una nota pubblicata ieri, la Commissione per la supervisione bancaria polacca, la Knb. Nel documento vengono delineate le garanzie date da Unicredit in vista dell’aggregazione. Secondo quanto riportato nel lungo comunicato dell’Authority bancaria di Varsavia - in tutto si tratta di 55 pagine - gli sportelli delle due banche verranno integrati in modo tale da evitare «doppioni» e offrire i propri servizi in modo omogeneo su tutto il territorio nazionale. Il 5 aprile scorso, la Knb aveva dato il suo via libera alla fusione dei due istituti bancari polacchi, al termine di un lungo braccio di ferro fra Unicredit e il governo di Varsavia. In base agli accordi Unicredit dovrà vendere il marchio Bph e circa 200 sportelli su 480. Per due anni saranno garantiti i posti di lavoro delle banche in via di fusione (in tutto 25.900 persone).