La fusione prevede governance a due

Aem-Asm

Il progetto di fusione Aem-Asm, per il quale è atteso un via libera dei sindaci di Milano e Brescia nei prossimi giorni, prevede una governance duale con presidente e ad del cda nominati da Milano. Lo dice una fonte vicina alla vicenda, aggiungendo che, in vista di un accordo, «c’è ancora qualche ostacolo sul fronte della governance». Il piano prevede inoltre che la presidenza del consiglio di sorveglianza vada al presidente di Asm Brescia Renzo Capra. La fonte conferma che il progetto prevede l’incorporazione di Asm in Aem e la sede sociale a Brescia. L’incontro tra i sindaci da cui potrebbe arrivare il via libera al progetto è «atteso il 4 maggio», dice la fonte.