Fusione a rischio Rinvio per i sindaci

Aem-Asm

Rischia seriamente di incagliarsi la fusione tra Aem e Asm. Stando a Marco Vitale, consigliere di amministrazione di Asm, la società bresciana intende attendere gli sviluppi della vicenda Enel-Endesa. L’esito di quella partita, come spiega Vitale, «avrà ricadute anche su Endesa Italia», di cui Asm detiene una quota del 20% e sulla quale non ha mai nascosto il suo grande interesse. «Quella in Endesa Italia - prosegue Vitale - non è una partecipazione finanziaria, ma industriale e strategica». Che, laddove possibile, Brescia vorrebbe rafforzare. Intanto lunedì è in agenda un incontro «interlocutorio» cui, contrariamente a quanto previsto, non interverranno i sindaci dei comuni interessati (Milano, Brescia e Bergamo) ma solo gli advisor.