Fusti di concime rotti Allarme a Malpensa

I pompieri li hanno messi in sicurezza

Barili che si rompono. Sostanze che cominciano a fuoriuscire, e che fanno temere il peggio. Poi, la situazione torna alla normalità. Una notte di lavoro per i vigili del fuoco all’aeroporto di Malpensa.
Nella notte, infatti, è scattato l’allarme chimico, dopo che da alcuni fusti trasportati da un aereo cargo atterrato allo scalo e proveniente da Bombay (in India) è fuoriuscita una sostanza inizialmente non identificata. Immediato l’intervento dei pompieri.
L’allarme, dunque, è rientrato solo nella mattinata. Quei fusti, infatti, contenevano alcuni prodotti utilizzati per la produzione industriale del concime. E i vigili del fuoco hanno dovuto lavorare per ben sette ore per mettere in sicurezza i fusti. La prima segnalazione è arrivata attorno alle quattro di ieri notte, e solo alle 11 i lavori dei pompieri si sono conclusi.
Fortunatamente, non c’è stato alcun pericolo per le persone: la sostanza in questione, infatti, non era nociva per gli uomini. A conclusione della «bonifica», i fusti sono stati nuovamente sigillati e collocati in una zona distante da quella utilizzata per le normali operazioni di carico-scarico. Per la Sea si è trattato «Di un episodio come ne capitano spesso negli aeroporti. è stata una normale operazione di messa in sicurezza, che non ha comportato alcun rischio per i passeggeri di Malpensa».